UltimaEdizione.Eu  > 

Germania: morto in cella il sospetto terrorista siriano

Germania: morto in cella il sospetto terrorista siriano

In Germania è stato ritrovato morto in cella Jaber al Bakr, il siriano di 22 anni arrestato a Chemnitz, nei pressi di Lipsia, dopo una caccia all’uomo durata due giorni. Il giovane era sospettato di collegamenti con l’Isis e di essere in procinto di organizzare un attentato terroristico, presumibilmente a Berlino.

Nel corso di una perquisizione dell’abitazione in cui viveva, era stato trovato dell’esplosivo. L’uomo, cui era stato concesso un permesso in quanto rifugiato,  era stato poi arrestato dopo essere stato bloccato da due suoi connazionali ai quali aveva chiesto rifugio CLICCA QUA .

Secondo le autorità della Germania,  Jaber al Bakr si è suicidato impiccandosi, nonostante fosse detenuto in isolamento e fosse sottoposto ad un controllo costante proprio per il timore che tentasse di compiere un gesto estremo contro se stesso. Stava, inoltre,  conducendo uno sciopero della fame per protesta.