UltimaEdizione.Eu  > 

Germania: la Merkel vince, ma con meno seggi. Si spacca subito l’estrema destra

Germania: la Merkel vince, ma con meno seggi. Si spacca subito l’estrema destra

La Germania conferma il partito della Merkel, i cristiano democratici, ancora al primo posto, ma con un calo di circa l’8 per cento e assegnandogli 65 seggi in meno. Il contemporaneo crollo dei socialdemocratici, con il 5 %  e 40 seggi in meno, sembra rendere impossibile, al momento, la riformazione di un partito di coalizione tra i due principali partiti.

Clamorosa rottura, comunque, che si è subito consumata nel gruppo della destra estremista. Frauke Petry, una dei leader  della Afd, alla prima conferenza stampa dopo il voto ha annunciato di rinunciare al suo seggi e che non entrerà al Bundestag in polemica con l’ala più oltranzista del suo partito.

In terza posizione, con il 12,6 % e 94 seggi, il gruppo dell’estrema destra dell’Afd che, per la prima volta, entra nel Bundestag. Poi, le altre tre formazioni minori con i liberali della Fdp che avranno 80 seggi, la sinistra della Linke con 69 seggi e i verdi con 67 parlamentari.

Adesso, cominciano i giochi veri con l’estrema destra isolata che potrà utilizzare i suo successo solo a fini mediatici e la necessità di formare un governo di coalizione cui, forse, potrebbero dare un apporto sia i liberali, sia i verdi, Ma tutto è al momento complicato.