UltimaEdizione.Eu  > 

Furiosa battaglia su pillola del giorno dopo tra giudice di New York e Governo Usa

Il giudice Edward R. Korman, della Distretto orientale della contea di New York, non vuole sentire ragioni. Il mese scorso ha ordinato che la pillola del giorno venga venduta senza prescrizione medica e nella maniera più larga possibile e, quindi, così deve essere. Il magistrato newyorkese se l’é presa particolarmente con il Ministro americano della Salute, Kathleen Sebelius, sostenendo che tutte le sue resistenze sono ingiustificate e non si basano su di alcuna evidenza medica o scientifica.

Al giudice non interessa neppure aspettare, come vorrebbe il Governo di Obama, l’esito dell’appello che il Ministro ha presentato nel frattempo. In discussione, con il coinvolgimento di alcuni gruppi femministi, organizzazioni antiaboriste e sostenitori dell’integrità scientifica, vi è in particolare la questione dell’età delle ragazze entro cui è richiesta la prescrizione di un medico.

Alcuni gruppi, ed il giudice Korman ha accolto la loro tesi, non vogliono alcun limite, mentre il Governo tenta in ogni modo di fissare a 17 anni il limite spartitorio tra prescrizione obbligatoria e completa libertà di vendita.

Il dissidio con il Ministro Sebelius è sorto proprio quando la responsabile del dicastero della salute é intervenuta nel 2011 per non allargare fino ai 15 anni l’età entro cui la pillola può essere acquistata senza controllo alcuno.

Luca Marco Massidda