UltimaEdizione.Eu  > 

Francia: le prostitute in piazza contro la legge che punisce i loro clienti

Francia: le prostitute in piazza contro la legge che punisce i loro clienti

Le prostitute sono scese in piazza a Parigi per protestare contro i deputati francesi responsabili di aver appena  approvato una legge che rende illegale da parte del cliente il pagamento delle loro prestazioni sessuali e prevede multe fino a 3,750 euro.

I  clienti pizzicati, inoltre, subirebbero anche la condanna a frequentare dei corsi per conoscere le condizioni di vita cui sono costrette affrontate le prostitute.

La protesta delle prostitute è stata sintetizzata da un cartello innalzato dinanzi al  Parlamento francese con il quale i politici erano sostanzialmente invitate a farsi i fatti loro: “Non mi liberare, mi prenderò cura di me stessa”.

Secondo il  sindacato dei lavoratori del sesso la legge influenzerà negativamente sugli incassi delle prostitute che si stima in Francia siano tra le 30.000 e le 40.000.

La Svezia è stato il primo paese ad introdurre queste regole che penalizzano i clienti e non le prestatrici d’opera, così come hanno fatto poi l’Italia e altri paesi del nord. Un modello che l’Unione europea vorrebbe far introdurre in tutti i 28 paesi che la compongono.