UltimaEdizione.Eu  > 

Francesco ai leader europei: essere migrante non è un crimine. No ai muri

Francesco ai leader europei: essere migrante non è un crimine. No ai muri

Papa Francesco ha detto che essere un migrante non è un crimine ed ha invitato i governanti europei ad abbattere i muri costruiti per impedire l’ingresso dei rifugiati. Secondo il Papa deve essere creata una “economia sociale” al servizio dei molti e  non di pochi.

Francesco si è riferito ai valori che ispirarono i padri fondatori dell’Unione europea ” i quali,  ha detto il Pontefice, avevano” osato cambiare radicalmente i modelli “che avevano portato alla guerra.

Francesco ha parlato ad alcuni esponenti europei che hanno partecipato alla cerimonia nel corso della quale gli è stato consegnato iI  Premio Carlo Magno destinato a coloro che si distinguono per  il contributo dato all’unificazione europea e alla pace. Prima di lui era stato premiato anche Papa Giovanni Paolo II. Il premio gli è stato consegnato dalla Cancelliera tedesca Angela Merkel.

Francesco che ha detto di sognare per un nuovo “umanesimo europeo”, ha aggiunto che se “ vogliamo ripensare la nostra società, abbiamo bisogno di creare posti di lavoro dignitosi e ben pagato, soprattutto per i nostri giovani”.

Per il testo integrale del discorso di Papa Francesco CLICCA QUA