UltimaEdizione.Eu  > 

Fosse comuni con cadaveri di migranti scoperte in Malesia. Forse vittime di trafficanti che chiedono riscatti

Fosse comuni con cadaveri di migranti scoperte in Malesia. Forse vittime di trafficanti che chiedono riscatti

Nuovo fosse comuni con 24 corpi, ritenuti quelli di migranti, sono stati trovati in Malesia nello stato di Perlis, vicino al confine con la Thailandia, non lontano dove nel maggio scorso sono stati recentemente trovati altri 139 corpi.

Le autorità credono che si possa trovare dei resti di migranti sequestrati nella giungla da bande di trafficanti di esseri umani per ottenere dei riscatti.

Gran parte dei migranti giungono daI Bangladesh, dalla Birmania, o Myanmar, e dalla Thailandia.

Tra i corpi ritrovati si ritiene che circa 100 appartengono a musulmani di etnia Rohingya in fuga dalle persecuzioni della Birmania.