UltimaEdizione.Eu  > 

Filippine: agguato degli islamisti. 18 soldati uccisi. 4 decapitati

Filippine: agguato degli islamisti. 18 soldati uccisi. 4 decapitati

18 soldati sono stati uccisi nelle Filippine nel corso di violenti scontri con militanti islamici del gruppo di Abu Sayyaf sull’isola di Basilan, nel sud del paese. Altri  50 soldati sono rimasti feriti.

Cinque islamisti, tra cui un cittadino marocchino sono stati uccisi a loro volta da parte dell’esercito le cui forze sono state attaccate mentre erano alla ricerca di Isnilon Hapilon un capo estremista islamico su cui gli Stati Uniti hanno messo una taglia di 5 milioni di dollari.

Secondo quanto è trapelato, almeno quattro dei soldati registrati tra le vittime sarebbero stati decapitati dopo la cattura da parte delle milizie islamiste.

Il gruppo Abu Sayyaf , che è collegata ad al Qaeda, è lo stesso che ha appena rilasciato l’ex sacerdote italiano Rolando Del Torchio che era stato rapito nel suo ristorante di Mindanao e tenuto prigioniero per alcuni mesi su una delle isole controllate dagli islamisti islamici che da anni conducono una feroce guerriglia nel sud delle Filippine.