UltimaEdizione.Eu  > 

Fiducia del Governo sulle Unioni civili. Rivolta delle opposizioni. Vescovi: sconfitta per tutti

Fiducia del Governo sulle Unioni civili. Rivolta delle opposizioni. Vescovi: sconfitta per tutti

Il Governo di Matteo Renzi ha posto la fiducia alla Camera sulla legge che regola le Unioni Civili. L’opposizione si è ribellata come un sol uomo, mentre molti parlamentari sono adesso in difficoltà . Sia all’interno del Pd, sia alcuni partiti minori alleati che non condividono affatto votare a favore delle unioni tra persone dello stesso sesso.

Il voto ci sarà nel primo pomeriggio di domani, una volta passate le 24 ore richieste dal regolamento dal momento in cui l’Esecutivo pone la questione di fiducia. Oggi lo ha fatto la Ministra Boschi che è stata personalmente criticata sia dai rappresentanti della Lega, sia da quelli del Movimento Cinque Stelle che si sono particolarmente distinti nei rimproveri rivolti al Governo anche per questioni di metodo e di stile per quanto riguarda il rapporto con le opposizioni su temi così delicati come quello in discussione.

Una critica è venuta anche dal Segretario della Cei, la Conferenza episcopale italiana. Parlando a nome dei vescovi, monsignor Nunzio Galantino ha detto: “Il governo ha le sue logiche, le sue esigenze, probabilmente avrà anche le sue ragioni, ma il voto di fiducia, non solo per questo governo, ma anche per quelli passati, spesso rappresenta una sconfitta per tutti” . Galantino ha poi aggiunto “C’è la necessità di politiche che siano più attente, e che davvero mettano al centro l’importanza della famiglia, fatta di madre, padre, figli”.