UltimaEdizione.Eu  > 

Europei di calcio. L’Italia vince, ma deve insistere

Europei di calcio. L’Italia vince, ma deve insistere

Agli Europei di calcio, dove è giunta con pochi favori del pronostico, l’Italia batte una delle più favorite, il Belgio. Un 2 a zero perentorio raggiunto con una rete per tempo, grazie a Giaccherini, che pure era stato a lungo impreciso, nella prima metà, e a Pellé ben assistito da Candreva nella seconda metà di una partita intensa.

L’Italia ha vinto perché ha saputo difendersi bene, ha saputo attaccare, anche se non sono mancati errori ed imprecisioni soprattutto nelle fasi di disimpegno e di ripartenza.

Il Belgio resta una squadra piena di grandi individualità, ma che è sembrata irretita ed incapace di rispondere al gioco degli azzurri che hanno corso come raramente hanno fatto i loro compagni nelle partite precedenti. Tutta juventina la difesa che è riuscita ancora una volta a non fare incassare neppure un goal ad un Buffon che ha salvato in tre, quattro occasioni la propria rete.

Grandioso il collega del Belgio, Courtois, che ha parato di tutto e negato all’Italia un bottino molto più ampio. Il migliore tra gli italiani, e forse di tutte e due le squadre Bonucci che ha fatto di tutto, sia nelle fasi difensive, sia nel proporre pericolose incursioni agli azzurri.

Adesso è la volta della Svezia. L’Italia deve insistere e non cullarsi sugli allori di questa che comunque resta una vitoria fondamentale, oltre che inattesa. Gli svedesi hanno riacciuffato sul finale del secondo tempo l’Irlanda che era passata in vantaggio.