UltimaEdizione.Eu  > 

Emergenza smog in tutte le città. A Roma più targhe alterne

Emergenza smog in tutte le città. A Roma più targhe alterne

L’alta pressione che regna sovrana su tutta l’Italia fa scattare l’ emergenza smog in tutte le grandi città. Milano, Roma, Torino, Bologna, Napoli, non se ne salva una e tutte devono constatare che i livelli di polvere sottili presenti nelle loro atmosfere hanno superato di molto i limiti consiedrati accettabili prima di portare a gravi conseguenze alla salute dei cittadini.

Così, le amministrazioni cittadine sono tutte chiamate ad adottare provvedimenti più incisivi. Almeno fino a quando con l’arrivo delle piogge che mancano da settimane, si spera che la situazione migliori. Non siamo ai livelli di Pechino, ma c’è poco da scherzare.

Le reazioni degli amministratori, però, non è univoco. Mentre a Vicenza, infatti, è stato disposto il divieto dell’utilizzazione delle stufe a legna o a bio masse che non rispondono a determinate caratteristiche di efficienza, a Firenze e Pescara è stato rinviato a dopo le festività l’adozione dei provvedimenti necessari.

A Roma, invece, si sta intensificando l’adozione del provvedimento delle targhe alterne per limitare l’inquinamento provocato dalle emissioni dei gas di scarico delle automobili. Per tanto, lunedì 21 dicembre saranno ferme le auto con targa dispari e martedì 22 quelle con targa pari.