UltimaEdizione.Eu  > 

Elezioni comunali di Roma Capitale: Maria Claudia Mastrapasqua candidata PDL Consigliere secondo Municipio

Maria Claudia Mastrapasqua, romana, laureata in scienze politiche, coniugata con un figlio, nata e vissuta sempre nel II Municipio. Si è occupata di volontariato dall’età di 18 anni, sia per la Croce e Rossa che per il Gruppo Vincenziano. Vice coordinatore nel Municipio per Forza Italia dal 1996, Maria Claudia Mastrapasqua si è sempre spesa per il miglioramento della qualità della vita dei concittadini; candidata al II° Municipio per la prima volta nel 2008 dove è stata eletta Consigliere, si è occupata di scuola, cultura e di lavori pubblici nella qualità di vice presidente della Commissione Lavori Pubblici mobilità e ambiente.

Numerosi i risultati ottenuti, come, la creazione di una nuova linea di autobus, il 231, che collega la Moschea e via Pezzana con il cuore del quartiere Parioli. Inoltre, l’asfaltautra dei marciapiedi di via Rovereto e via Luciani, la sistemazione del verde pubblico, la creazione di un marciapiede fra via Adda e via Tirso, oltre l’approvazione di progetti per la istituzione di alcuni impianti semaforici per la messa in sicurezza di automobilisti e pedoni.

Maria Claudia Mastrapasqua si è ricandidata Consigliere nella lista Pdl al II° Municipio, che ha recentemente assorbito il vecchio III° dall’entrata in vigore della legge su Roma Capitale.

Cosa pensa della unificazione del II e III Municipio?

Il nuovo assetto dei Municipi di Roma comporterà un aumento notevole del nostro territorio sia per quanto riguarda l’estensione che il numero di abitanti che raggiungerà il numero di circa 180.000 abitanti. Si pensi solo che Perugia ha 162.000 abitanti, tanto per avere un’idea più precisa del compito che ci aspetta. Ciò porterà un aggravio notevole di lavoro, vista anche la non completa omogeneità delle problematiche cui si andrà incontro. Sarà necessario quindi una grande competenza territoriale, amministrativa e lavorativa dei prossimi Consiglieri

Cosa pensa della situazione della viabilità attuale?

Senza vessare il traffico privato, indubbiamente bisogna sempre di più potenziare la mobilità pubblica vista anche la crisi attuale che rende troppo oneroso per molti usare il mezzo privato. Intendo quindi continuare ad occuparmi attivamente con il dipartimento Mobilità del Comune di Roma, unico responsabile in materia, per una migliore rete di mezzi pubblici, con un potenziamento delle comunicazioni fra i due ex Municipi II e III per il raggiungimento facile di tutti gli Uffici pubblici esistenti sul territorio. Recentemente sono riuscita ad ottenere un nuovo collegamento di quartiere con la navetta 231, subito molto apprezzata dai cittadini. Per i collegamenti con il resto della città, è necesario rivedere tutto il piano della viabilità, con la eventuale modifica anche dei percorsi attuali alla luce della entrata in funzione delle nuove linee della metropolitana.

Assistiamo troppo spesso a nuovi importanti lavori su strade appena asfaltate, cosa pensa in proposito?

Innanzitutto è necessario avere una mappatura della situazione delle carreggiate e dei marciapiedi al fine di predisporre un calendario di interventi in base alla gravità dello stato manutentivo; ciò premesso ho combattuto in questi 5 anni una lotta senza cantiere per evitare lo scempio di strade rifatte due e anche 3 volte inutilmente. Ciò è dovuta ad una scarsa informativa fra enti preposti che non si scambiano sufficientemente notizie circa le programmazioni lavori. Da circa 6 mesi ho ottenuto, per quello che era il territorio del II Municipio, un elenco dei lavori previsti per il biennio 2014/2015 da parte dell’Italgas sperando così di evitare lo spreco di denaro pubblico diffondendo sempre di più la politica di collaborazione fra gli Uffici preposti ai lavori. A Proposito di manutenzione stradale vorrei venga messo in esecuzione l’Ordine del Giorno da me presentato ed approvato all’unanimità nella passata Consigliatura per la eliminazione dell’uso di vernici per le strisce pedonali, usando invece sampietrini colorati, e quindi eterni.

Con l’unificazione dei 2 Municipi il verde pubblico aumenterà a dismisura, cosa pensa in merito?

Già il II Municipio era quello con la maggiore estensione di verde pubblico, ora con l’aggiunta dell’ex III° avremo una estensione enorme. Il Comune non può essere in grado, vista anche la situazione economica attuale, di avere il controllo totale della manutenzione del verde, per cui sarà necessario affidare ai condomini privati, con un contratto di adozione, le piccole aree verdi, così come già accade con grandissimo successo a Largo Messico e in Piazza Manila. In questo modo i cittadini diventano anche moralmente partecipi al buon uso degli spazi comuni. Ritengo necessaria una educazione in tal senso nelle scuole, considerato che molti degli interventi sul verde sono dovuti alla necessità di riparare guasti creati dal cattivo uso da parte degli utenti

Parliamo di rifiuti. Cosa pensa della raccolta differenziata?

Sono favorevolissima! Già è funzionante al Villaggio Olimpico da circa 3 anni ed abbiamo già una alta percentuale di differenziata. Mi auguro, e sarà mia premura perché avvenga in tempi rapidi,l’avvio della raccolta differenziata porta a porta su tutto il nostro territorio. certo ci vuole del tempo per l’organizzazione, ma senz’altro entro la fine del prossimo anno, al più tardi nel 2015. Lo ritengo un grande esempio di civiltà ambientalista e di igiene, come molto importante sarà il recupero degli spazi occupati attualmente dai cassonetti.

Intervista di Riccardo Marini