UltimaEdizione.Eu  > 

Duro attacco della British Airways agli “aiuti di Stato” per Alitalia. Lufthansa indicata come partner alternativo smentisce qualsiasi interesse

”Ci aspettiamo che la Commissione europea intervenga per sospendere questo aiuto manifestamente illegale”.Alla Iag, la società proprietaria di British Airways, Iberia e Vueling, non va proprio a genio il fatto che Poste Italiana sia entrata con 75 milioni di euro nel capitale di Alitalia. Secondo la Iag siamo di fronte ad aiuti di Stato. La stessa tesi che, sia pure con altri termini, usa il senatore Mario Montyi per criticare l’operazione proprio mentre si è in attesa dei risultati dell’Assemblea degli azionisti che deve deliberare l’aumento di capitale da 500 milioni di euro.

“Siamo sempre stati contrari ad ogni forma di aiuto statale. E’ protezionismo, mina la competizione e favorisce quelle compagnie aeree in fallimento che non sono al passo con la realtà economica”, ha concluso la Iag. Intanto la tedesca Lufthansa, ipotizzata dal sindacalista Bonanni e da altri come possibile partner alternativo ad Air France-Klm, smentisce seccamente qualsiasi interesse per Alitalia

Red