UltimaEdizione.Eu  > 

Duplice omicidio in una cava sequestrata alla mafia. L’assassino era stato licenziato

Duplice omicidio in una cava sequestrata alla mafia. L’assassino era stato licenziato

Duplice omicidio per essere stato licenziato. Questa la vicenda consumata all’interno di una cava di Trabia, in contrada Giardinello, in provincia di Palermo dove Francesco La Russa, 49 anni, ha ucciso il direttore e un operaio della stessa cava perché allontanato dal lavoro e costretto ad affrontare gravi difficoltà economiche.

La Russa ha ucciso i due esplodendo contro di loro dei colpi d’arma da fuoco proprio sul luogo di lavoro che si trovava sotto amministrazione giudiziaria perché recentemente sequestrata ai proprietari sulla base della legge anti mafia.