UltimaEdizione.Eu  > 

Drone americano uccide uomo chiave dell’Isis ispiratore del terrorista della strage tunisina. Il giorno prima, eliminato il fratello.

Drone americano uccide uomo chiave dell’Isis ispiratore del terrorista della strage tunisina. Il giorno prima, eliminato il fratello.

Drone americano ha ucciso Tareq bin Tahar al Awni al Harzi considerato l’uomo più importante dell’Isis nell’organizzazione di attentati suicida e che si ritiene sia stato anche l’ispiratore di Seifeddine Rezgui, il terrorista che ha compiuto la strage dei turisti stranieri sulla spiaggia di Sousse nei pressi di Hammamet.

L’attacco è stato compiuto il 16 giugno scorso a Shaddadi, in Siria, dove si trovava quello che era definito l’emiro degli attentatori suicida e del quale era stato ucciso, il giorno prima, a Mosul, in Iraq, il fratello Ali bin Tahar al Awni al Harzi, considerato altro personaggio di spicco nell’organizzazione dell’Isis, o Daesh.

Secondo i funzionari Usa che hanno dato notizia dell’attacco, Al Harzi raccoglieva fondi e gestiva le forniture per l’Isis in Siria e in Iraq procurando le armi di provenienza dalla Libia, paese in cui era stato addestrato anche Seifeddine Rezgui prima che versasse tanto sangue sulla spiaggia di Hammamet.

I due fratelli, di origine tunisina, erano ricercati perché considerati gli autori in Libia dell’assalto al consolato Usa di Bengasi, nel corso del quale, l’11 settembre 2012, rimasero uccisi quattro americani, tra cui l’ambasciatore Chris Stevens, e del duplice omicidio dei parlamentari tunisini Chokri Belaid e Mohamed Brahmi.