UltimaEdizione.Eu  > 

Proroga per Malagrotta. Dopo settimane di indecisione, firmato dal Ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando, l’atto

con il quale si prolunga l’utilizzo della discarica romana fino alla fine settembre. Come si apprende da un comunicato stampa del Ministero dell’Ambiente, entro il 31 luglio dovrà essere individuato un nuovo sito per “una discarica di servizio necessaria a completare il ciclo di selezione, recupero, raccolta differenziata e trattamento dei rifiuti. Il commissario deve acquistare l’area individuata (in alternativa potrà espropriarla a fini di utilità pubblica)”. Con la proroga vengono anche rinnovati i poteri del commissario Goffredo Sottile fino al 7 gennaio prossimo. A Sottile l’onere del controllo sul funzionamento a pieno regime degli impianti già operativi con il potere di sostituirsi anche agli enti competenti per eventuali ritardi. Il commissario dovrà, una volta individuato il sito, anche indire una gara d’appalto europea per la costruzione e gestione della nuova discarica. Intanto, la giunta regionale Zingaretti, ha stanziato 150 milioni di euro per la raccolta differenziata porta a porta nei Comuni dove la differenziata non supera ancora il 65% dei rifiuti prodotti. Come spiega la Regione in una nota: “La delibera cancella l’anomalia di alcuni Comuni inadempienti rispetto agli obblighi di legge e rappresenta l’avvio del processo di monitoraggio e aggiornamento del piano gestione dei rifiuti nel Lazio”.

Lorenzo Campanella