UltimaEdizione.Eu  > 

Doping travolge anche sport italiano. Ce la faremo ad andare alle Olimpiadi?

Doping travolge anche sport italiano. Ce la faremo ad andare alle Olimpiadi?

Una vera e propria bufera sta travolgendo l’intero sport italiano e c’è da chiedersi se ce la faremo a mettere in piedi una squadra in vista delle Olimpiadi di Rio de Janeiro, quasi alla porta. La Procura Antidoping della Nado-Italia, ha chiesto infatti che ben 26 atleti azzuri siano squalificati per “elusione, rifiuto e omissione di  sottoporsi ai prelievi dei campioni biologici”, cioè per non esseri sottoposti regolarmente, come avrebbero dovuto, ai controlli antidoping.

Tutto è nato a seguito di un’inchiesta dei Carabinieri di Trento  su mandato sia della Procura antidoping, sia dalla Procura della Giustizia ordinaria di Bolzano.

I nomi sono tutti  eccellenti e comprendono quelli di : FabrizioDonato, Matteo Galvan, Daniele Greco, Giuseppe Gibilisco, Andrew Howe, Andrea Lalli, Daniele Meucci, Christian Obrist, Ruggero Pertile, GiammarcoTamberi, Fabrizio Schembri e Silvia Weissteiner.

Chiesta, invece, l’archiviazione dell’indagine avviata sulla “mancata reperibilità” ai controlli di altri 39 dei 65 tesserati ,  tra i quali  Schwazer e la Grenot.

Giuseppe Careri