UltimaEdizione.Eu  > 

Domani si ferma la sanità italiana. Solo trattamenti d’emergenza

Domani si ferma la sanità italiana. Solo trattamenti d’emergenza

Confermato. Domani si ferma l’intero sistema sanitario nazionale pubblico. Tutte le sigle sindacali del mondo della sanità italiana hanno deciso di fermarsi per 24 ore per protestare contro le condizioni cui è ridotta la sanità pubblica.

Anaao Assomed, Cimo, Aaroi-Emac, Fp Cgil Medici, Fvm, Fassid, Cisl Medici, Fesmed, Anpo-Ascoti-Fials Medici, Uil Medici, Fimmg, Snami, Smi, Intesa Sindacale Cisl Medi, infatti,ci-Fp Cgil Medici-Simet-Sumai, Sumai, Fespa, Fimp, Cipe e Andi. Saranno bloccate tutte le prestazioni salvo quelle di urgenza.

I motivi dello sciopero si arricchiscono di diverse motivazione regione per ragione, ma sostanzialmente i sindacati di categoria si rifanno dappertutto al mancato finanziamento del Fondo sanitario nazionale, ai  tagli previsti per la sanità pubblica, che comportano anche il blocco dei turn over.