UltimaEdizione.Eu  > 

Medici, con il camice bianco, invece di essere negli ambulatori o nelle sale operatorie

Medici, con il camice bianco, invece di essere negli ambulatori o nelle sale operatorie

saranno radunati, con fischietti e tamburi come i metalmeccanici?, davanti all’ingresso del Ministero dell’Economia. Lunedì 22 Luglio sarà una giornata di sciopero per le 24 ore di sciopero dei medici che bloccherà l’intero sistema della sanità italiana. A causa della protesta dovrebbero saltare 500 mila visite specialistiche e 30 mila interventi programmati chirurgici. pder non parlare poi delle migliaia e migliaia di visite dal medico di base. I camici bianchi sono in agitazione perché, come del resto altre categorie pubbliche, si vedono il contratto bloccato da un sacco di tempo.

Una cosa tutta e solamente italiana che conferma il fatto che tra la nostra mentalità ed un minimo di programmazione c’é un abisso siderale. Un malcostume politico, sindacale ed istituzionale che dura da decenni e che, poi, viene sempre pagato da chi non c’entra niente.

In questo caso i malati. Il contratto dei medici é fermo dal dal 2009. Con esso sono rimasti al palo anche il mancato ricambio del personale e non sono affrontati i problemi dei continui tagli ed il precariato sempre più diffuso in quella che un tempo, ma solo un tempo, era una delle più importanti e potenti categorie del Paese.
pronto soccorso
A queste questioni, poi, devono essere aggiunte altre, di un peso crescente per tutti i medici, quale quelli della responsabilità penale dei medici, il conseguente aumento dei premi assicurativi ed il tema della formazione post-laurea.

In totale incroceranno le braccia gli oltre 140 mila tra medici, veterinari, dirigenti amministrativi, tecnici e professionali del Servizio Sanitario nazionale. I sindacati minacciano ulteriori azioni simili nel prossimo futuro.

Red