UltimaEdizione.Eu  > 

Dibattito sulle correnti nel Pd Renzi: devono essere superate Bersani: d’accordo. A partire dalla tua!

Dibattito sulle correnti nel Pd  Renzi: devono essere superate  Bersani: d’accordo. A partire dalla tua!

Con l’avvicinarsi della ripresa della vita parlamentare, ed alcune scadenze interne al Partito Democratico, le Feste del Pd organizzate a cavallo della fine dell’Agosto in tutta l’Italia fanno da cartina tornasole del forte scontro interno.

Ancora una volta incentrato sulla corsa verso la segreteria, ed eventualmente verso Palazzo Chigi, da parte di Matteo Renzi.

Il Sindaco di Firenze nel corso dei sui interventi ad affollate Feste del Pd in Emilia e Romagna, dove il suo gruppo ha una certa consistenza, ha auspicato l’avvento di un Partito Democratico in cui non ci fossero più le correnti.

Tra i suoi avversari interni, in molti, anche con ironia, si sono chiesti se egli pensasse a tutte, ma a proprio tutte le correnti. O pensasse, invece, all’accorpamento di tutte le altre, nella sua corrente.
Matteo Renzi a Forlì sotto la pioggia battente
Matteo Renzi, così, forse in un eccesso di foga retorica suscitatagli dalla presenza di tanti suoi sostenitori ha finito per andarsi a cercare una risposta molto pungente sul correntismo da parte dell’ex segretario del Partito, Pierluigi Bersani.

Giungendo da uno che ha pagato amaramente le conseguenze del correntismo più sfrenato, la risposta di Bersani lascia il segno. L’ex segretario del Pd, dimessosi dopo l’autentico “suicidio” consumato dai parlamentari democratici, in occasione delle elezioni del Presidente della Repubblica, ha replicato a Renzi dicendosi pronto a collaborare fino in fondo, ma ha anche aggiunto di non aver “mai visto una corrente così organica come quella che potremmo chiamare renziana”.

Bersani non ha parlato della sua vicenda personale, ma ha sottolineato apertamente alcuni fatti accaduti nel Partito: “se si va a vedere in Parlamento, nel nostro gruppo sono successe cose mai viste, tipo la presentazione di mozioni o di leggi di correnti. Ma no!
bersani
Se Renzi deve smontare l’eccesso di correntismo e fare aree politiche che non siano fedeltà a una persona sono d’accordissimo. Però sincerità! E teniamo legati i fatti alle parole!”.

Incalza il vice ministro dell’economia, e da sempre polemico con il Sindaco di Firenze, Stefano Fassina: “Spero che intenda eliminare non solo le altre correnti, ma anche la corrente di cui lui è a capo, che è una delle più strutturate”.

Renzi, adesso, prosegue con il suo giro di feste tra i suoi sostenitori. Vediamo se e cosa risponde.

Giancarlo Infante