UltimaEdizione.Eu  > 

Demenza: i nove fattori di rischio che possono evitarla

Demenza: i nove fattori di rischio che possono evitarla

Una nuova ricerca dimostra che la demenza potrebbe essere prevenuta se la salute del cervello è meglio curata. In un caso su tre, potrebbe addirittura essere evitata  facendo attenzione a nove fattori di rischio.

Tra questi  la mancanza di istruzione, la perdita dell’udito, il fumo e l’inattività fisica.

Lo studio, pubblicato dalla rivista Lancet, e realizzato da circa 24 esperti internazionali , è stato reso noto nel corso della  conferenza internazionale dell’Associazionei Alzheimer  a Londra.

Secondo alcuni studi, entro il 2050, 131 milioni di persone potrebbero essere colpite  dalla demenza in tutto il mondo, mentre sono circa 50 milioni gli ammalati in questa condizione.

Ci sono circa 47 milioni di persone in questa condizione al momento.

La conferma, dunque, che anche nel caso della demenza gli stili di vita hanno un ruolo importante nell’aumentare o ridurre il rischio di demenza.

Secondo gli studiosi coinvolti nella ricerca, queste sono le incidenze dei fattori a rischio individuati: perdita uditiva nel corso della vita media  9%, il non completamento del l’istruzione secondaria  8%, il fumo 5%, la depressione  4%, l’inattività fisica  3%, l’isolamento sociale  2%, la pressione sanguigna alta  2%, obesità 1%, diabete di tipo 2 l’1%.