UltimaEdizione.Eu  > 

Dal 14 al 16 giugno ad Assisi i francescani secolari italiani in preghiera sulla tomba di S. Francesco.

L’obiettivo è ritrovare il senso dell’impegno nel quotidiano per passare dal vangelo alla vita e dalla vita al Vangelo, come spiega Pietro Di Pinto, presidente dell’ Ofs. E così, dal 14 al 16 giugno, per tre giorni i laici francescani italiani si ritroveranno ad Assisi in preghiera sulla tomba di San Francesco per meditare sulle nuove sfide della evangelizzazione. “CamminiAmo”, questo il titolo della iniziativa di formazione promossa, appunto, dall’Ordine Francescano Secolare d’Italia, esprime la volontà di camminare accogliendo le sollecitazioni di Papa Bergoglio che invita ad abbandonare i salotti nei quali i cristiani spesso si rifugiano per andare incontro alle periferie del mondo.

Nel corso della tre giorni è stata inserita anche la presentazione del testo di formazione “Con S. Francesco sui sentieri di Cristo”, attraverso il quale l’Ordine intende educarsi ad abitare la strada per evangelizzare alla maniera del Poverello, a partire dalla costruzione di relazioni fraterne. Si comincia venerdì alle 21 con la preghiera presso la Tomba di S. Francesco. Sabato 15 giugno, dopo le Lodi e la Santa Messa nel refettorio vecchio in S. Maria degli Angeli, è in programma una interessante tavola rotonda alla quale interverranno il professor Simone D’Alessandro, sociologo ed esperto di comunicazione sociale, don Giacomo Pavanello, della Comunità “Nuovi orizzonti”, esperto evangelizzazione di strada, suor Anna Rossi, componente di una comunità francescana itinerante per l’evangelizzazione di strada e Marco Broggian e Vania Balchiero, testimoni dell’evangelizzazione di strada).

Domenica si terranno gli incontri per settori, mentre alle 11,30 tutti i partecipanti assisteranno alla Santa Messa nel refettorio vecchio in S. Maria degli Angeli. Secondo gli organizzatori circa 150 persone, tra responsabili e formatori regionali, seguiranno l’evento.

Antonello La Monaca