UltimaEdizione.Eu  > 

Da Bolzano a Roma si rivola dal 28 aprile

Da Bolzano a Roma si rivola dal 28 aprile

Bolzano – Sarà di Darwin Airlines il primo volo di linea del nuovo corso dell’aeroporto di Bolzano dopo una chiusura di oltre quattro mesi. Il 28 aprile un bimotore turboelica Saab 2000 della compagnia svizzera di base a Lugano decollerà infatti per Roma.

Un incarico “temporaneo” concesso dall’ENAV, l’Ente Nazionale di Assistenza al Volo, per accelerare la ripresa dei collegamentii dal capoluogo atesino a seguito di pressioni della Provincia, in quanto il bando triennale di concorso per l’assegnazione degli “slot” appunto sull’’aeroporto di Bolzano si concluderà soltanto tra tre mesi. Una scelta tuttavia obbligata, in quanto, almeno sino a questo momento, Darwin Airlines è l’unico vettore che abbia presentato un’offerta.

L’altro concorrente iniziale, la compagnia italo-austriaca Air Alps titolare dei collegamenti fino al dicembre scorso, si era, infatti, messa spontaneamente da parte, non presentando alcuna offerta. Darwin dovrà garantire quattro voli giornalieri Bolzano – Roma, due in andata e altrettanti in ritorno, dal lunedì al venerdì e due voli nei giorni nel fine settimana. Il costo del biglietto per ogni tratta sarà nei giorni feriali di 136 euro e di 116 nel week-end. Si parla di un incarico iniziale di un mese che dovrebbe protrarsi sino alla fine di giugno.

La compagnia regionale svizzera si dovrà impegnare a garantire l’impiego di aeromobili in grado di trasportare almeno 50 persone. Per tale servizio la Provincia di Bolzano garantirà alla compagnia aerea elvetica un contributo di 5.300 euro a volo.

Si chiude così una vicenda che non aveva mancato di suscitare una violenta polemica politica tra i partiti favorevoli e quelli contrari alla struttura aeroportuale. Aeroporto BolzanoNei quattro mei di chiusura forzata l’aerostazione ha comunque sempre funzionato, anche per l’effettuazione di quei lavori necessari che erano stati richiesti dall’ENAV per adeguare la pista alla normativa vigente. L’assegnazione temporanea del servizio a Darwin Airlines è stabilita dal 28 aprile al 29 giugno.

Darwin, che ha già effettuato dei voli di prova per testare atterraggi e decolli, utilizzerà velivoli “SAAB 2000”, bimotori turboelica capaci di trasportare 58 passeggeri. Gli equipaggi, quattro piloti e due assistenti di volo, sono già stati allertati e a giorni si trasferiranno a Bolzano da Lugano.

La ripresa dei voli con Roma rappresenta il primo passo per restituire all’aeroporto di San Giacomo la funzionalità necessaria ad usare la struttura anche per i voli charter, che permetteranno un sviluppo turistico maggiore per la provincia. Sviluppo che era stato chiesto a più riprese dalle associazioni del settore.

Beatrice Zamponi