UltimaEdizione.Eu  > 

Costa Smeralda: rilancio con il low cost ma gli stranieri “giocheranno la partita”

Costa Smeralda: rilancio con il low cost  ma gli stranieri “giocheranno la partita”

Costa Smeralda low cost, è la grande novità. Già, perché la Costa Smeralda, la zona più nota della Sardegna sinonimo di lusso per le ricchezze e lo sfarzo dei suoi abituali ospiti più o meno illustri, riapre il suo sipario sull’estate 2013 e si prepara ad affrontare la sfida più glamour dell‘anno: battere la crisi che aveva affondato il turismo di massa nell’estate 2012.

Gli albergatori e i villaggi con formula residence si sono fatti i propri conti con la realtà del momento, puntando su offerte appetibili alle famiglie con bambini, finora, per la verità, non presi mai in troppa considerazione. Lanciano così sul mercato “inediti” pacchetti scontati per favorire questa tipologia di clientela. La tendenza è di promuovere anche serate speciali, ricche di musica e attrazioni, spettacoli importanti, concerti e gare sportive.

smeralda5 Oyster-Jubilee-Regatta-Porto-Cervo-Sardinia-Image-credit-to-Oyster-Marine[1]La svolta low cost è stata annunciata da Franco Mulas, manager della Starwood, una delle più importanti multinazionali alberghiere, in occasione della presentazione del Porto Cervo Wine Festival, primo degli eventi dell’estate 2013. “Le premesse per fare bene ci sono tutte – sottolinea Mulas – e rispetto all’estate 2012 abbiamo già registrato un incremento di ricavi del 10 per cento. Stiamo diversificando la nostra offerta, puntando su mercati emergenti, come quello indiano, e consolidando quello Sud Americano, anche se i mercati più importanti restano quello italiano e dell’Est Europa”.

Si reclamizza il caffè a un euro, un gelato a soli tre euro, e la possibilità di sorseggiare un cocktail a 15 euro invece dei 25, restando seduti ad ammirare il passeggio sulla mitica piazzetta di Porto Cervo. Ma questi per gli italiani, restano solo specchi per le allodole, perché la vera crisi italiana è pesante.

Oggi sono i ricchi americani, i brasiliani, gli immancabili russi, gli storici arabi ed infine anche gli asiatici a frequentare la Sardegna. smeralda2 cannigione-golfes-arzachena[3]E quest’anno, richiamati dallo sbarco nell’Isola dell’emiro del Qatar, i petrolieri mediorientali saranno addirittura di più. Ramadan permettendo, ovviamente, visto che il periodo di digiuno cade proprio nel cuore delle vacanze estive.

Gli arabi conquistano Porto Cervo, portando qui anche un pezzo della storica Londra. Negli spazi del molo vecchio, verrà infatti incastonato il mitico grande magazzino Harrods che aprirà le porte in questa nuova stagione e che promette di fare la gioia degli amanti dello shopping anche sotto il sole della Sardegna.

Harrods farà parte di un progetto più ampio di riqualificazione della Costa Smeralda: il Porto Cervo Deluxe Village, sarà un grande centro commerciale, creato dalla Smeralda Holding, nel cuore della Sardegna vip.
Si tratta di un villaggio progettato dall’architetto Gio Pagani, che trasformerà l’area in una vera e propria fiera del lusso: smeralda4 Costa-smeralda-spiagge-attrezzate[1]ventidue box, con tanto di strutture di cristallo, acciaio patinato e ponticelli in legno. Per l’occasione, verranno organizzati una marea di eventi.

Flavio Briatore ha ceduto lo storico locale Billionaire e ha firmato un accordo con la Far East Leisure controllata dal fondo di investimento Bay Capital di Singapore. L’obiettivo degli asiatici è quello di creare un “network” di club Billionaire in punti strategici di tutto il mondo e rafforzare i resort e i locali già esistenti. Ancora un pezzo di Italia che cambia look e passa nelle mani dei nuovi proprietari che arrivano dal paese del sol levante.

L’estate della costa più chic della Sardegna, debutta con due settimane dedicate all’alta moda: sfilate in riva al mare con le modelle più famose del mondo, che non vogliono rinunciare a un palcoscenico di prestigio come quello della Costa Smeralda. Le fashion week avranno luogo nelle prime due settimane di luglio.

Unveiling SportRiva 56Moda e musica sono gli ingredienti dell’estate che è già iniziata e avranno un occhio di riguardo al pubblico dei più giovani. Ecco allora che a salire sul palco del Cala di Volpe saranno i britannici Jamiroquai, gruppo acid jazz fondato a Londra nel 1991, e la statunitense Mary J. Blige, autrice e produttrice di musica soul e R&B e nove volte vincitrice del Grammy Awards, famosa per aver duettato con artisti del calibro di Stevie Wonder, Sting, U2, Tiziano Ferro, Elton John e Aretha Franklin. Il Porto Cervo Wine Festival appena concluso, ha portato sul palco il pianista e compositore italiano Raphael Gualazzi.

Infine non mancano eventi di grande gossip: la Starwood sta lavorando all’organizzazione di uno sposalizio principesco in programma tra fine maggio e i primi di giugno per una giovane coppia turca che per l’occasione ha prenotato in esclusiva per un weekend in tre esclusivissimi alberghi, tra i più rinomati nel mondo: Cervo, Pitrizza e Cala di Volpe per i suoi 600 ospiti.

Alessandra del Nobolo