UltimaEdizione.Eu  > 

Continua la lotta Apple – Samsung sui vecchi modelli perde società Usa

Continua la lotta Apple – Samsung  sui vecchi modelli perde società Usa

Continua la lotta Apple-Samsung. L’agenzia federale sul commercio degli Stati Uniti, US International Trade Commission (ITC), questa volta ha vietato la vendita di diversi vecchi modelli di i-Phone e i-Pad per violazione di un brevetto della Samsung. Un bello smacco per l’immagine della Apple, da sempre impegnata contro le imitazioni.

Se passata in sede finale, la decisione confermerebbe che almeno alcuni elementi di tecnologia Apple sarebbero stati copiati da quelli del suo principale concorrente nel mercato dei dispositivi mobili. Un grande imbarazzo per una società che ha tenuto sempre a presentarsi come la fonte più originale delle innovazioni rivoluzionarie della Silicon Valley. Samsung, una volta presente solo sul mercato dei cellulari, ora vende più smartphone della Apple in tutto il mondo.

lotta3 gallery-smartphone-ces-2011-42110_460_999_0L’ordine dalla US International Trade Commission (ITC) è quello di bloccare le vendite di diversi dispositivi più vecchi, tra cui l’i-Phone 4, l’i-Phone 3GS e l’i-Pad 2 3G. Le nuova offerte di Apple, l’i-Phone 5 e l’i-Pad di quarta generazione, non sono stati colpiti.

A meno che il presidente Obama emetta un veto contro la decisione, la sentenza avrà effetto entro 60 giorni. Apple ha annunciato l’intenzione di presentare appello dinanzi ai tribunali federali.

Apple e Samsung sono stati invischiati in una miriade di casi in tutto il mondo. Le battaglie legali sono state avviate principalmente da Apple, determinata a dimostrare che Samsung e altri produttori hanno copiato l’i-Phone sotto molti aspetti: dalla forma curva della cassa al modo in cui sono esposti gli elenchi dei contatti, e così via.

L’anno scorso, Apple ha vinto un processo dinanzi ad un tribunale federale il quale ha stabilito che Samsung ha violato diversi brevetti Apple.

Apple e Samsung hanno intentato numerose cause, a partire dal 2011, presso l’ITC, diventato il luogo preferito per le controversie sui brevetti tra le società. Questa agenzia federale, infatti, può decidere in modo rapido ed ha l’autorità di vietare le importazioni o le vendite.

John De Giorgi