UltimaEdizione.Eu  > 

Clamoroso: Trump costretto a lasciare la legge Obama sulla sanità

Clamoroso: Trump costretto a lasciare la legge Obama sulla sanità

Dopo quella sulla concessione dei visti d’ingresso ai musulmani, il Presidente americano, Donald Trump, registra una ben più clamorosa sconfitta sulla cosiddetta ” Obamacare”, la legge di riforma della sanità la cui abolizione è sempre stato uno dei cavalli di battaglia sua e del grosso del Partito repubblicano che vogliono solo forme di assistenza sanitaria di natura privatistica.

Trump è stato, infatti, costretto a ritirare il provvedimento presentato perché gli si sono ribellati contro numerosi parlamentari del suo stesso partito che non condividevano molti punti del provvedimento, evidentemente perché anche i loro elettori repubblicani avevano trovato cose positive nella riforma voluta da Obama e dai democratici.

Trump era stato messo in guardia, soprattutto dal leader della Congresso, Paul Ryan, sul malumore che serpeggiava tra i suoi, ma se ne era uscito con la fatidica risposta: andiamo avanti.

Così, invece, non è stato, e nonostante tutte le pressioni e minacce annunciate verso i ribelli di casa propria, alla fine il Presidente è stato costretto al ritiro della proposta di legge per evitare una clamorosa sconfitta in Parlamento.

Giuseppe Careri