UltimaEdizione.Eu  > 

Clamore per la Le Pen in testa al primo turno alle regionali in Francia

Clamore per la Le Pen in testa al primo turno alle regionali in Francia

Il Fronte nazionale, il partito di estrema destra francese gestito dalla famiglia Le Pen, è in testa alle elezioni regionali francesi con il 29 % dei consensi. Marine Le Pen e la nipote Marion, però, nelle due regioni dove si sono candidate hanno superato il 40 % e sembrerebbero avere delle possibilità di farcela.

Il condizionale è d’obbligo perché, come già successo in occasioni simili, il Front potrebbe essere sconfitto ai ballottaggi anche se in precedenza non era riuscito a cogliere i risultati odierni. I socialisti di Hollande, però, proprio per fermare le due Le Pen hanno immediatamente annunciato il loro ritiro nelle due regioni in questione praticamente invitando i propri elettori ad andare a votare per i repubblicani, alleati dei neo gollisti di Sarkozy, attestati al secondo posto.

E’ proprio questo il punto cruciale di queste elezioni, cioè vedere quale sarà la reazione dell’elettorato socialista. Nel senso che se appoggeranno il centro destra ancora una volta lasceranno il Fronte nazionale a bocca asciutta a dispetto del buon risultato del primo turno.

Sarkozy ufficialmente sostiene di non avere alcuna intenzione di voler fare alcun accordo elettorale con i socialisti, ma sicuramente non dirà di no ai loro voti e non è detto che, a suo a volta, non preferisca aiutare i socialisti a sconfiggere i candidati del suo primo avversario che, nonostante tutto, resta la destra estrema.

Ai ballottaggi si va con sei regioni in cui è in testa il Fronte nazionale, quattro in cui è avanti il blocco di Sarkozy e, infine, due in cui partiranno meglio i candidati socialisti, Storia tutta a se per quanto riguarda la Corsica dove le vicende locali fanno diventare questo voto tutto particolare.