UltimaEdizione.Eu  > 

Cauto ottimismo dei medici di Parma: “Il decorso post operatorio di Bersani prosegue positivamente. Matteo Renzi annulla gli impegni di Firenze e va in ospedale da Pier Luigi

Cauto ottimismo dei medici di Parma: “Il decorso post operatorio di Bersani prosegue positivamente. Matteo Renzi annulla gli impegni di Firenze e va in ospedale da Pier Luigi

Il decorso post operatorio di pier luigi Bersani prosegue regolarmente. I medici del reparto di neurochirurgia dell’ospedale Maggiore di Parma che meno di 24 ore fa l’hanno operato al cervello esprimono un “cauto ottimismo”. Il bollettino medico delle 17, dopo quello delle 11 di questa mattina, è tranquillizzante. “Anche nel pomeriggio il decorso post operatorio è proseguito positivamente così come evidenziato nella mattinata – dice la nota firmata dal dottor Ermanno Giombelli, il primario neurochirurgo che l’ha operato – e tutti i controlli e i parametri vitali permangono stabili e nella norma”. L’ex segretario Pd era stato colpito nella mattinata di ieri da emorragia cerebrale provocata dalla rottura di un aneurisma, probabilmente congenito.

1abbb107L’intervento era durato tre ore e mezzo e si era concluso dopo le 22. “Pier Luigi Bersani – dice ancora il bollettino – resta senza sedazione farmacologica, mantenendosi sveglio, collaborante e privo di deficit neurologici, ma rimane al momento ricoverato in rianimazione”. Il bollettino pomeridiano è stato diffuso prroprio mentre il nuovo segretario democratico, Matteo Renzi, entrava in ospedale da un ingresso secondario. Renzi, annullando gli impegni presi in precedenza, aveva deciso di rinunciare a Firenze alla tradizionale “Cavalcata dei Magi” del giorno dell’Epifania appunto per far visita a Pier Luigi.

1abbb200renziDopo aver salutato “a distanza”, non essendo possibile entrare in sala di rianimazione, il collega “amico-avversario”, Renzi ha detto: “Pier Luigi bello tosto, siamo tutti con Bersani, spero di riaverlo presto a Roma per tornare a discutere, confrontarci e anche litigare, perché con i suoi valori e la sua forza sarà in grado di farsi sentire e di portare avanti la sue idee”. Renzi, naturalmente molto colpito da quanto è accaduto, ha commentato: “Un fatto grave che è stato curato in tempo grazie alla saggezza della famiglia e alla bravura dei medici di Piacenza e di Parma”.

Poi ha detto ancora: “Ho portato l’abbraccio di tutta la comunità del Pd, e anche personale, alla signora Daniela, alle figlie Elisa e Margherita… Ovviamente non ho potuto parlare con Pierluigi che è in 1abbb50rianimazione. Siamo felici che la situazione in miglioramento, io sono venuto qua per un saluto e un abbraccio e a dire che siamo tutti con Bersani. Bellissimo l’affetto di tutto il popolo del Pd e di tanti cittadini… Speriamo di riaverlo presto tra noi. Finalmente oggi sono arrivate belle parole da parte di tutti gli schieramenti, nessuno escluso”.

Stamani, il dottor Ermanno Giombelli, dopo aver dato le notizie tranquillizzanti, aveva annunciato che “per sciogliere la prognosi ci prendiamo qualche giorno, ma è sulla buona strada, vediamo cosa accadrà nei prossimi giorni. Bersani era cosciente sia prima che dopo l’intervento, e ora il problema è superare questa fase 1abbb112acuta, dal momento che le complicanze più importanti, arrivano dal sesto giorno in poi”. Giombelli ha anche escluso che il malore non è da attribuire allo stress vissuto da Pier Luigi Bersani duranti questi mesi di convulsa situazione politica. “No- ha precisato il chirurgo – l’aneurisma sarebbe scoppiato allora”

L’ex segretario, dopo l’operazione si era risvegliato in sala di rianimazione di primissimo mattino. La moglie era stata brevemente ammessa al suo capezzale per prima. Poi, era stata la volta delle figlie Elisa e Margherita, che gli avevano fatto sapere delle numerosissime manifestazioni di affetto e gli auguri giunti sia da sempici cittadini che dall’intero mondo politico italiano. Bersani è stato felice di tanto interessamento ed ha chiesto pure notizie della partita Juventus-Roma.

1abbb201lettaTra i tantissimi che hanno telefonato direttamente alla signora Daniela per avere notizie di “prima mano”, il Premier Enrico Letta, che ha espresso “a lei e alla famiglia conforto e massima vicinanza”. Letta ha annunciato che andrà a trovare l’ex-segretario del Pd non appena verrà trasferito dal reparto di rianimazione. Silvio Berlusconi già ieri, alla notizia del grave malore che lo aveva colpito, aveva espresso a pier Luigi Bersani “affetto per un avversario leale”. E Beppe Grillo oggi sul suo Blog scrive: “Ti aspettiamo, non fare scherzi”.

All’ospedale Maggiore di Parma, questa mattina erano arrivati molti esponenti del Pd. Tra i tanti, il presidente della provincia di Parma, Vincenzo Bernazzoli, Roberto Speranza, Maurizio Martina e, più tardi, Gianni Cuperlo, che ha commentato: “Pierluigi ci ha fatto prendere un bello spavento, spero si rimetta presto. Sono qui per manifestare affetto e vicinanza a lui e alla sua 1abbb202famiglia”. L’amministrazione comunale di Bettola, paese natale di Bersani, ha pubblicato una nota sul proprio sito web in cui si “segue con apprensione” l’evoluzione delle condizioni di salute dell’ex segretario Pd, mentre il Comune “si stringe alla famiglia con la sincera speranza di un rapido superamento della fase critica” e “auspica il Suo pronto recupero”.

E oggi, bandita ogni polemica. A Stefano Fassina, anche lui a Parma, dopo le polemiche con il segretario Renzi che lo hanno spinto alle dimissioni da vice ministro dell’economia, alla domanda se fosse possibile un incontro con il segretario in arrivo all’ospedale Maggiore, ha risposto: “Oggi tutto il resto è out”.

Beatrice Zamponi