UltimaEdizione.Eu  > 

Buckingham Palace invita i paparazzi a non esagerare con i tentativi di fotografare il principino George. Ne fanno di tutti i colori

Buckingham Palace invita i paparazzi a non esagerare con i tentativi di fotografare il principino George. Ne fanno di tutti i colori

La Casa reale britannica invita fotografi e giornalisti a moderare quello che spesso diventa un morboso interesse a fotografare, in ogni modo e in ogni circostanza, il piccolo principe George, figlio dei due duchi di Cambridge, William e Kate.

Secondo il Palazzo i paparazzi, pur di ottenere degli scatti, mettono in pratica tentativi sempre più pericolosi ed ha rivolto così un appello al mondo dei media di non pubblicare le immagini non autorizzate del piccolo di due anni, il terzo in linea ereditaria al trono.

Secondo quanto dichiarato nel comunicato di Buckingham Palace, alcuni media, per lo più in Germania, Francia, Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti, hanno pubblicato le foto di Prince George in quelle che sono definite “circostanze inaccettabili”.

Il comunicato elenca una lunga serie di comportamenti tenuti da giornalisti e fotografi che secondo la Casa reale britannica meritano di essere censurati ed evitati, tra i quali l’uso di potenti obiettivi per fotografare la Duchessa di Cambridge mentre gioca con il figlio in parchi privati; seguiti i movimenti di Prince George e la sua tata nei parchi di Londra, così come i movimenti di altro personale domestico; fotografato figli di altre persone ​​che visitano la casa del Duca e della Duchessa di Cambridge; pedinamento delle automobili della famiglia; utilizzati altri bambini per fotografare il principino George in alcuni parchi giochi; intromissione in  proprietà private confinanti con quelle delle residenze dei principi.