UltimaEdizione.Eu  > 

Bertone lascia il Vaticano: lo sostituisce Pietro Parolin oggi Nunzio in Venezuela

Bertone lascia il Vaticano:  lo sostituisce Pietro Parolin  oggi Nunzio in Venezuela

In Vaticano finisce l’era Bertone. Il Segretario di Stato di papa Bendetto XVI si è dimesso e papa Francesco ha chiamato a sostituirlo l’arcivescovo Pietro Parolin, 58 anni, di Schiavon, in provincia di Vicenza, ed attualmente Nunzio apostolico in Venezuela. Un diplomatico, dunque, che ritorna negli uffici dove ha lavorato, come sottosegretario alla sezione dei rapporti con gli stati.

Più giovani dell’arcivescovo Parolin sono stati nominati a questo incarico, che corrisponde a quello di primo Ministro, solamente Rafael Merry del Val, designato nel 1903 a 38 anni ed il futuro Pio XII, Eugenio Pacelli, nominato nel 1930 a 54 anni.

Monsignor Parolin è stato ordinato sacerdote nel 1980. Nel 1986 è entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede, prestando la propria opera in Nigeria e Messico.
Nel 1992 è stato chiamato a lavorare in Segreteria di Stato, dove si è occupato anche dell’Italia. Al termine del suo incarico in Vaticano, nel 2009, Benedetto XVI lo ha nominato arcivescovo titolare di Acquapendente e nunzio apostolico in Venezuela

Il nuovo Segretario di Stato entrerà in possesso del suo ufficio il 15 ottobre. PAROLIN“Profonda e affettuosa gratitudine al Papa Francesco per l’immeritata fiducia che sta dimostrando nei miei confronti” viene espressa da Monsignor Parolin che, appena resa pubblica la sua nuova nomina, tiene a “manifestare rinnovata volontà e totale disponibilità a collaborare con il Santo Padre e sotto la sua guida, per la maggior gloria di Dio, per il bene della santa Chiesa e per il progresso e la pace dell’umanità, affinché essa trovi ragioni per vivere e per sperare”.

“Mi pongo, con trepidazione, ma anche con fiducia e serenità, in questo nuovo servizio al Vangelo, alla Chiesa e al Papa Francesco, disposto, come Lui ci ha chiesto fin dall’inizio, a camminare, edificare-costruire e confessare”.

Papa Francesco ha confermato negli incarichi il sostituto alla segreteria di stato mons. Angelo Becciu, il segretario per i rapporti con gli stati, mons. Dominique Mamberti, il prefetto della casa pontificia, mons. Georg Gaenswein, l’assessore per gli Affari generali mons. Peter Wells e il sottosegretario per i rapporti con gli stati, Antoine Camilleri.

Red