UltimaEdizione.Eu  > 

Berlusconi assicura Enrico Letta Quello che conta sono l’Imu e l’Iva Ma l’attesa vera é per la Cassazione

Berlusconi assicura Enrico Letta  Quello che conta sono l’Imu e l’Iva Ma l’attesa vera é per la Cassazione

Si torna alla decisione del Pdl della notte scorsa notte scorsa. Il Governo Letta non è automaticamente da considerare condannato a morte, ma sarà verificato sulle questioni Imu ed Iva. La sortita mattutina di Renato Schifani, con le sue durissime dichiarazioni, ” Se Berlusconi è condannato, il Governo salta”, é servita giusto a far cambiare le prime pagine dei giornali e a provocare delle fibrillazioni, vere o false non si sa, ai redattori dei principali telegiornali del Paese.

Nel pomeriggio Berlusconi riunisce i suoi e rincula nuovamente verso i più miti consigli su cui si era conclusa la prima riunione dei maggiorenti del partito i quali stanno solo dimostrare di non sapere proprio che pesci pigliare. In effetti, non si capiscono proprio bene le dinamiche in atto nel partito di Silvio Berlusconi in grado di giustificare queste continue contrastanti prese di posizioni.

A meno che non siano in atto dei tentativi di avviare delle trattative. Anche se non si riesce a capire come si possa trattare, e chi sia in grado di trattare qualcosa, quando di mezzo c’è la Corte di Cassazione chiamata a pronunciarsi su di una questione molto delicata, qual è quella della colpevolezza di Silvio Berlusconi in merito ad un reato che non ha niente a che fare con vicende politiche.
ltta
In ogni caso la parola d’ordine del Pdl è chiara: se il Governo cancella l’Imu e non da corso all’aumento dell’Iva il Governo Letta potrebbe continuare a durare. E’ chiaro, comunque, che si deve aspettare in ogni caso il 31 Luglio quando, a seguito della pronuncia della Cassazione si saprà davvero quali sono le vere intenzioni di Silvio Berlusconi.

G. I.