UltimaEdizione.Eu  > 

Barcellona: due italiani morti. Aggressioni in Finlandia e Germania. Tre morti accoltellati

Barcellona: due italiani morti. Aggressioni in Finlandia e Germania. Tre morti accoltellati

Dopo la Spagna è di volta la Finlandia. A Turku, alcune persone sono state aggredite a colpo di coltello e due persone hanno perso la vita, mentre otto sono rimasti feriti. Gli agenti di polizia,  dopo aver sparato alle gambe all’aggressore, lo hanno catturato. Secondo dei testimoni oculari l’uomo non era solo e si stanno cercando i suoi possibili complici. L’aggressione sarebbe stata compiuta inneggiando ad Allah. La polizia ha invitato popolazione e turisti a non restare o recarsi nel centro cittadino.

Un fatto analogo è accaduto poi in Germania, a Wuppertal-Elberfeld, nel Land della Renania Settentrionale-Vestfalia, dove sono state aggredite due persone a colpi di coltello. La polizia non si è ancora pronunciata sulla natura terroristica del gesto e si è messa alla caccia dell’autore.

A Barcellona, intanto, è stato confermato che le vittime italiane sono due, secondo quanto ha dichiarato la Farnesina. Dopo aver reso noto il nome di Bruno Gullotta, di 35 anni, le autorità hanno confermato che il secondo ucciso di nazionalità italiana è Luca Russo, venticinquenne residente a Bassano del Grappa.

Mentre Bruno Gullotta è stato travolto quando con la famiglia stava passeggiando sulle Ramblas, il Russo si trovava con la propria fidanzata rimasta ferita in maniera non grave.

Bruno Gullotta

Tra i 100 feriti provocati dall’attentato, vi sarebbero altri tre cittadini italiani. Si teme che le condizioni di alcune delle persone travolte e trasportate in ospedale in uno stato critico possano portare ad un aggravamento del bilancio dei morti.