UltimaEdizione.Eu  > 

Baghdad: misterioso sequestro e poi riconsegna della bara di Tareq Aziz

Baghdad: misterioso sequestro e poi riconsegna della bara di Tareq Aziz

Misteriosa vicenda a Baghdad dove il corpo dell’ex vice primo ministro iracheno Tareq Aziz, prima, portato via da uomini armati sarebbe tornato di nuovo nelle mani della Polizia del Governo iracheno. La bara di quello che è stato uno dei principali collaboratori di Saddam Hussein era stata, infatti, prelevata all’aeroporto di Baghdad dove era in attesa di essere trasportata in Giordania per la sepoltura.

E’ stato l’avvocato della famiglia Aziz a far conoscere alla stampa gli sviluppi di una situazione che colpisce pure per i suoi aspetti inspiegabili e paradossali, giacché per molte ore non si conosceva neppure l’identità degli autori del gesto.

Aziz era morto la settimana scorsa in carcere a causa di un attacco di cuore e la sua famiglia aveva deciso di tumularne la salma in Giordania. L’ex ministro degli esteri iracheno aveva trascorso gli ultimi 12 anni in carcere dopo essersi consegnato alle forze americane che avevano liberato l’Iraq nel 2003.

Era stato condannato a morte per crimini contro l’umanità commessi dal Governo di Saddam, ma la sua esecuzione non è mai stata eseguita.