UltimaEdizione.Eu  > 

Baghdad: 60 morti provocati da 4 attentatori suicida

Baghdad: 60 morti provocati da 4 attentatori suicida

A causa di quattro attentatori suicida più di 60 persone hanno perso la vita a Baghdad. Tre delle esplosioni hanno preso di mira i quartieri abitati in maggioranza da sciiti, mentre un altro ha colpito una zona mista sciita-sunnita.

L’Isis, o Daesh, ha rivendicato la responsabilità dei sanguinosi attacchi nel corso dei quali sono stati registrati anche oltre 100 feriti, di cui alcuni in gravissime condizione.

Come molto spesso accaduto nel passato, le esplosioni sono state provocate da attentatori suicida, tra cui non è esclusa la presenza anche di una donna.

Il primo e più sanguinoso  attentato  ha colpito un mercato nel nord della capitale irachena, nella  zona prevalentemente sciita di Shaab, dove hanno perso la vita almeno 28 persone.

attentati baghdad 6

Anche nel secondo caso e terzo caso sono stati  presi di mira dei mercati come è stato il caso di quello di frutta e verdura nel quartiere di Dora, a Rashid, nel sud di Baghdad e del mercato all’aperto di  Sadr City dove sono state uccise, 21 . Infine, un quarto kamikaze si è fatto esplodere in un ristorante dove sono morte  nove persone.