UltimaEdizione.Eu  > 

Avvelena la propria famiglia. Tre morti e cinque in ospedale. Aveva aderito ad una setta

Avvelena la propria famiglia. Tre morti e cinque in ospedale. Aveva aderito ad una setta

Strage in famiglia. La polizia ha arrestato un uomo di 27 anni di età  che avrebbe usato il tallio, un ingrediente del  veleno per topi. per uccidere membri della sua famiglia perché erano “impuri”. Sembra che l’uomo si fosse recentemente associato ad una setta.

I fatti sono accaduti a Nova Milanese nello scorso ottobre quando sono deceduti tra il 2 e il 13 di quel mese i due nonni materni di 94 e 88 anni ed una zia di 67 anni di età. .

Mattia Del Zotto, 27 anni, è accusato di aver messo nel cibo dei nonni paterni e di una zia il veleno provocando la loro morte e di aver avvelenato altri cinque componenti la propria famiglia ricoverati in ospedale con i sintomi di avvelenamento.

Il  Del Zotto è stato arrestato e  detenuto nel carcere di Monza, in provincia vicino Milano, dopo che la polizia ha trovato le prove dell’acquisto del talio via internet. L’autore della strage in famiglia sembra che in precedenza avesse provato a procurarsi altre sostanze velenose per raggiungere lo scopo che si era prefisso, e cioè sterminare la propria famiglia.

Dopo l’ arresto effettuato dai carabinieri, il De Zotto  ha confessato di aver voluto “punire le persone impure” componenti la propria famiglia. L’uomo è definito come chiuso, introverso ed isolato e dedito a stare di fronte allo schermo del computer per l’intera giornata.