UltimaEdizione.Eu  > 

Aumenta la rete intercontinentale Alitalia da estate 2014 voli non stop Venezia-Tokyo

Aumenta la rete intercontinentale Alitalia  da estate 2014 voli non stop Venezia-Tokyo

Il Gruppo Alitalia punta su Venezia per il rafforzamento della rete. Il Marco Polo sarà così per AZ il terzo aeroporto intercontinentale italiano, dopo Roma Fiumicino e Milano Malpensa. Dall’orario estivo 2014, infatti, per la prima, volta il Giappone sarà collegato direttamente con la città della laguna. Due volte la settimana, infatti, un Boeing 777 o un Airbus A330 della flotta a lungo raggio della compagnia italiana, decollerà dall’aeroporto Marco Polo di Tessera alla volta di Tokyo.

L’annuncio viene proprio da Venezia, dove è stato presentato il nuovo piano industriale Alitalia di sviluppo dell’aeroporto lagunare, in collaborazione con la Save, la società di gestione dello scalo. Venezia è stata confermata anche come base di Airbus A320 con colori Air One, lo “smart carrier” del Gruppo, da dove nell’imminente stagione invernale continuerà a volare con collegamenti non stop nazionali e internazionale. PRESENTAZIONE ACCORDO SISAL DUCATIPer la prossima estate sono in programma altre nuove rotte dirette, come per Mosca e Tel Aviv, e collegamenti stagionali ad est verso la Grecia e ad ovest sulle Baleari. In totale, durante l’estate 2014 saranno disponibili dal Marco Polo di Venezia voli Alitalia verso 17 destinazioni

“Oggi annunciamo con soddisfazione – ha detto l’amministratore delegato di Alitalia, Gabriele Del Torchio – che Venezia diventa il terzo scalo intercontinentale di Alitalia in Italia e si conferma ancora di più quale porta d’Oriente grazie al nuovo volo diretto con Tokyo. Inoltre rafforziamo ulteriormente la nostra collaborazione con SAVE e ribadiamo che anche nel nuovo Piano Industriale del Gruppo Alitalia Venezia e il Nord Est mantengono un ruolo fondamentale. Siamo convinti -ha aggiunto – che offrire ai viaggiatori di questa zona d’Italia un nuovo collegamento diretto con il Giappone e nuovi voli marchiinternazionali con lo Smart Carrier sia la soluzione migliore per rispondere con i fatti alle esigenze di mobilità di questo territorio, a supporto del turismo e dell’imprenditoria locale”.

Da parte sua, Enrico Marchi, Presidente di SAVE, ha affermato: “Per il nostro aeroporto oggi è un giorno molto importante, e siamo orgogliosi che questo passo sia fatto proprio da Alitalia. Abbiamo grandi attese per questo nuovo collegamento intercontinentale che, oltre a stimolare il traffico tra Venezia e Tokyo, potrà contribuire allo sviluppo di nuovi mercati nell’area del Far East. Nel contempo, il rafforzamento della base di Airone nel nostro scalo consolida il ruolo strategico del Marco Polo sia per la rete domestica che alimenta anche il segmento dei transiti, che per le linee di medio raggio internazionali.”

Veronica Gabbuti

Airbus A330 Alitalia a Tokyo

.