UltimaEdizione.Eu  > 

Anas: nuova ondata di arresti per appalti truccati

Anas: nuova ondata di arresti per appalti truccati

Altra ondata di arresti per gli appalti truccati Anas. Si tratta di nuovi provvedimenti adottati in Sardegna dalla Procura di Oristano su aggiudicazioni sospette di lavori. 17 le persone arrestate dai Carabinieri, di cui tre portate in carcere. Le altre assegnate ai domiciliari.

I provvedimenti seguono esattamente di un anno quelli eseguiti nell’aprile 2015 nell’ambito di un’inchiesta per cui sono finite sul registro degli indagati 95 persone. Tra di loro politici, dirigenti Anas, e imprenditori.

Nel mirino gli appalti per la superstrada Sassari- Olbia per un totale di oltre 130 milioni di euro che riguardano due dei lotti in cui sono suddivisi i lavori.

Gli inquirenti hanno seguito un giro di false fatturazioni che avrebbero consentito di acquisire i fondi da destinare all’attività di corruzione e manipolazione delle gare, così come avrebbero ammesso due imprenditori dinanzi ai magistrati.

Dalle loro ricostruzioni è stato possibile individuare i meccanismi utilizzati e le persone coinvolte, tra cui la sorella e la fidanzata di due personaggi politici dell’isola.