UltimaEdizione.Eu  > 

Immane tragedia nel mare di Lampedusa: affonda barcone con 500 migranti, sembra dopo un incendio. Per ora i morti sono 85, ma ne mancherebbero all’appello 250

Strage di migranti nel mare del Canale di Sicilia. Sono almeno 85 i morti tra i 500 che si trovavano a bordo di un barcone affondato a Lampedusa, presso l’isola dei Conigli. Molti di più di quanto si era creduto in un primo momento. Ma il bilancio del dramma, purtroppo, sembra proprio destinato a salire. Parte degli immigrati imbarcati sarebbero ancora in acqua, sembra almeno un centinaio, e tentano di guadagnare la riva. Sembra cha altri 250 manchino all’appello. Tra i corpi recuperati anche quello di una donna incinta e di due bambini. Secondo una prima ricostruzione della tragedia, sembra che il barcone sia affondato dopo lo scoppio di un incendio a bordo. La zona di mare dove è avvenuto il naufragio è piena di detriti di ogni genere, compresi giubbotti salvagente. La disperazione dei soccorritori che continuano a dire dai cellulari: “ci sono morti ovunque”. Il ministro dell’Interno Alfano è volato sul luogo della tragedia

Red

Uno dei video sulla tragedia