UltimaEdizione.Eu  > 

Allarme mondiale per virus Zika. Primo caso in Usa di trasmissione attraverso il sesso

Allarme mondiale per virus Zika. Primo caso in Usa di trasmissione attraverso il sesso

Un raro caso di virus Zika trasmesso attraverso il sesso, non un morso di zanzara, è segnalato dagli Stati Uniti.

La notizia si aggiunge all’allarme sanitario internazionale lanciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità poche ore prima su questo virus che, trasmesso dalle zanzare, è ritenuto collegato alle deformazioni cerebrali di migliaia di bambini.

L’ultima notizia su un caso di trasmissione del virus è venuto dall’Australia, dove due abitanti di Sidney sono stati trovati contagiati al ritorno da un viaggio ai Caraibi.

La persona contagiata a Dallas, nel Texas, non aveva viaggiato in aree infette, ma il suo partner era appena tornato dal Venezuela che, come altri paesi sud americani o dell’America centrale, sono considerati un vero e proprio focolaio della malattia.

In questo stato americano i casi di Zika segnalati finora erano stati sette, ma questo è il primo ad interessare una persona che non aveva fatto alcun viaggio all’estero in paesi in cui il contagio è conclamato.

La Croce Rossa degli Stati Uniti chiede ai donatori di sangue di ritorno dalle zone più a rischio di attendere un mese prima di donare il sangue.

Il paese maggiormente messo sotto osservazione resta, comunque, il Brasile dove sono esaminati ben 3.670 casi sospetti di bambini colpiti da microcefalia che i sanitari legano proprio al virus Zika.

Per quanto riguarda la trasmissione per via sessuale, in ogni caso, le autorità sanitarie ritengono che si tratti di casi molto rari e ribadiscono la conferma che il virus costituisce una minaccia solamente per le donne nel periodo della gravidanza.