UltimaEdizione.Eu  > 

Allarme bomba a Roma. Fbi: tanti obiettivi a rischio in Italia. Il Papa: no a porte blindate

Allarme bomba a Roma. Fbi: tanti obiettivi a rischio in Italia. Il Papa: no a porte blindate

L’Fbi invita gli statunitensi ad adottare molte cautele anche a Roma e in Italia ed indica alcuni possibili obiettivi: San Pietro, il Duomo e la Scala di Milano. Non è che abbiano fatto un grande sforzo di intelligence, ma l’allerta è emblematico sul clima del momento.

La nota degli inquirenti americana era appena arrivata sulle prime pagine di tutti i giornali on line che è scattato l’allarme bomba nei pressi dell’Ambasciata americana di Roma. Bloccata tutta l’area tra Via Barberini e Via Veneto. L’allarme è stato provocato  dal rinvenimento di una borsa sospetta lasciata incustodita presso una fermata dell’autobus e notata da un passante che ha immediatamente avvertito la polizia. In realtà non si trattava di una borsa bensì di un cuscino portatile. Così nel giro di poco tempo tutto è ritornato nella norma e il divieto al traffico in zona è stato annullato.

In queste ore, ovviamente, la sicurezza è in cima ai pensieri di tutti. Siamo arrivati ad ascoltare in televisione o a leggere sui giornali che qualcuno si chiede se il Giubileo non vada cancellato quasi come se lo decidessimo noi e non il Papa che l’ha annunciato.

Francesco ha risposto indirettamente a tutti questi dubbi sostenendo la necessità che la Chiesa non si “blindi” e si rinchiuda. La Chiesa – ha detto il Papa – è la portinaia della casa del Signore. Ci sono posti nel mondo in cui non si chiudono le porte a chiave. Ancora ci sono, ma ce ne sono tanti dove le porte blindate sono diventate normali. Questo non ci stupisce; però, a pensarci, è un brutto segno! Non dobbiamo arrenderci all’idea- ha proseguito Francesco- di dover applicare questo sistema a tutta la nostra vita, alla vita della famiglia, della città, della società. Sarebbe terribile. Una Chiesa inospitale, così come una famiglia rinchiusa su sé stessa, mortifica il Vangelo e inaridisce il mondo! Niente porte blindate nella Chiesa, tutto aperto”.