UltimaEdizione.Eu  > 

Aereo libico a Malta: saltano le riprese di un film su un dirottamento vero

Aereo libico a Malta: saltano le riprese di un film su un dirottamento vero

Ironia della sorte ha voluto che a Malta un dirottamento vero bloccasse le riprese di un film girato per ricordare su un altro famoso dirottamento, quello di una aereo israeliano con 105 persone a bordo costretto ad atterrare ad  Entebbe, in Uganda. Avvenuta 40 anni fa, quella vicenda vide l’intervento delle forze speciali di Israele e si concluse con la morte di 8 dirottatori e circa 20 soldati ugandesi, sarà ricordata con una pellicola girata proprio nell’aeroporto di Malta e destinata ad arrivare nelle sale cinematografiche il prossimo anno.

Il dirottamento vero ha costretto troupe ed attori a sospendere  il loro lavoro a causa di quanto è successo ad jet libico A320 costretto ad atterrare nell’isola mediterranea con 118 persone a bordo. In questo caso però il tutto si è risolto in maniera meno drammatica, con la resa e l’arresto dei dirottatori e la liberazione delle 118 persone presenti a bordo.

Il volo interno libico della Afriqiyah Airways Airbus era da poco decollato da Sabha diretto verso la capitale della Libia,  Tripoli.

I dirottatori erano in due e partecipanti di  un gruppo di sostenitori dell’ex leader  Muammar Gheddafi. Secondo quanto comunicato al momento dell’atterraggio, i dirottatori sostenevano di essere in possesso di  bombe a mano e minacciavano di far saltare l’aereo. Tutto falso, le armi erano finte.