UltimaEdizione.Eu  > 

Aereo da turismo precipita sulla Marmolada forse per errore del pilota. Morti tutti e quattro gli occupanti.

Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 con alcuni elicotteri. Un testimone ha riferito di aver visto il velivolo incendiarsi e precipitare lungo un ghiaione della val di Fassa, a pochi chilometri in linea d’aria dal rifugio Contrin. A bordo ci sarebbero stati tre passeggeri alto atesini ed un pilota. Sono stati ritrovati carbonizzati tra i rottami del velivolo che era atteso a Bolzano.

“Ho visto un aereo precipitare”, aveva detto al 118 un testimone. Ma la scena era stata notata anche da altri escursionisti. Erano le 16 quando il piccolo aereo, un Cessna 17 con immatricolazione tedesca, D-EDQL, si è schiantato in fiamme a terra nella zona delle Dolomiti, tra Trentino-Alto Adige e Veneto.

Il Cessna, come hanno riferito diversi testimoni, è stato visto arrivare dalla direzione di passo San Nicolò volando molto basso. Improvvisa la tragedia, a quanto sembra per un tentativo di virata non riuscito a causa della valle molto stretta che ha provocato l’urto contro la roccia e subito l’incendio. L’Aeroclub di Bolzano ha poi riferito che si trattava di un volo turistico decollato da Bolzano un’ora prima dell’incidente.

Red