UltimaEdizione.Eu  > 

A Roma l’inchiesta sul “macchinista unico” alla guida dei treni. Inquisito l’Ad di Trenitalia, Vincenzo Soprano

Vincenzo Soprano, l’amministratore delegato di Trenitalia, dovrà rispondere di violazione delle norme sulla sicurezza del lavoro. Lo ha stabilito la Procura di Roma che ha contestato al manager, nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta sul “ macchinista unico”, alcune norme sulla sicurezza sul lavoro. Il nome del manager era stato scritto sul registro degli indagati, assieme a quello di altri funzionari, in seguito ad un’indagine già avviata dalla Procura di Genova, giunta nella Capitale, per competenza territoriale.

Il manager sarà ascoltato dai magistrati inquirenti entro questa settimana. Fonti giudiziarie precisano che l’iscrizione di Soprano ed altri funzionari di Trenitalia non è legata ad un evento specifico, ma riguarderebbe alcune denunce presentate in diverse occasioni su incidenti o guasti. L’obiettivo dell’indagine è di verificare, quindi, la “pericolosità” della decisione di Trenitalia di far guidare i treni ad un solo macchinista, come avviene da tempo anche in latri paesi del mondo.

Intanto la posizione di un altro manager, responsabile sicurezza di Trenitalia, si avvia ad essere archiviata dopo che il dirigente, sentito dal pm nei giorni scorsi, ha fornito chiarimenti agli inquirenti.

Red