UltimaEdizione.Eu  > 

7 autobombe suicida utilizzate dall’Isis in Iraq. 24 morti tra i soldati più gli attentatori

7 autobombe suicida utilizzate dall’Isis in Iraq. 24 morti tra i soldati più gli attentatori

L’ISIS, o Daesh come è chiamato in arabo il gruppo estremista che sostiene il Califfato islamico, ha provocato la morte di 13 soldati iracheni attaccati da tre autobombe condotte da un attentatore suicida contro una base militare al sud della città di Falluja.

L’attentato ha seguito di poche ore quello che ha provocato l’uccisione di  11 tra poliziotti e militari iracheni  nel corso di un quadruplo attentato suicida condotto da un gruppo di altrettanti militanti dell’Isis. L’attentato è stato organizzato nella città di Hajjaj, sulla strada da Tikrit conduce a Beiji.

Tra le vittime sono segnalati sette soldati dell’esercito regolare di Baghdad e quattro membri delle milizie volontarie, per lo più composte da sciiti.

Circa 30 persone sono rimaste ferite per l’esplosione delle vetture su cui gli attentatori erano imbarcati, uno per automobile, formando un convoglio.

L’Isis ha successivamente diffuso le foto dei quattro suicidi esaltando il loro gesto.

A seguire le immagini di un video presente su Youtube che mostra l’uso di un’autobomba da parte dei combattenti dell’Isis nel corso di un attacco respinto dai militari iracheni: