UltimaEdizione.Eu  > 

Un milione di sterline per rifare casa all’erede Ai britannici va bene così. Anche per il turismo

Un milione di sterline  per rifare casa all’erede  Ai britannici va bene così.  Anche per il turismo

I costi della ristrutturazione dell’appartamento di Kensington che costituirà la nuova casa del Duca, della Duchessa di Cambridge e del loro bambino assommano ad 1 milione di sterline, circa 1 milione e 200 mila Euro. Le spese pubbliche, soprattutto quelle che riguardano i reali, sono rese note senza alcuna reticenza fino all’ultimo centesimo, il “penny” del Regno Unito.

Così, tutti i sudditi di Sua Maestà britannica sanno che il futuro erede al Trono di San Giacomo e la sua famigliola andranno a vivere in quello che fu l’appartamento della zia, la Principessa Margaret scomparsa nel 2002. Conoscono al dettaglio le cifre che si sono rivelate necessarie spendere per dare loro l’adeguata sistemazione. 21 camere disposte su quattro piani e che, dal giorno della morte della sorella di Elisabetta II, é stato utilizzato come ufficio e locali d’archivio.

Oltre la metà delle spese di ristrutturazione denunciate sono state destinate alla salvaguardia ambientale e delle persone visto che 600.000 sterline si sono rese necessarie per la rimozione dell’amianto. Il resto è servito a riparare il tetto. Mica poteva piovere sulle loro teste. Anche se coronate.

L’appartamento in questione si trova in un grande edificio che fa parte del Parco di Kensington, nel pieno centro della capitale britannica e ad un tiro di schioppo da Buckingham Palace. Divenne l’abitazione di gran parte dei componenti la famiglia reale britannica quando fu acquistato, nel 1689, dal fondatore della dinastia: Guglielmo d’Orange. Da allora fu chiamato “Palace”, al punto che la strada che vi sbuca di fronte si chiama “Palace Gate”.
Kensington Palace
Lì, infatti, c’è il cancello d’ingresso di una grandissima zona verde, oggi completamente pubblica. Qui ha vissuto Carlo con Diana. Qui la Principessa del Galles restò a vivere con i due figli quando il marito separato si trasferì a S.James.

La notizia su questi costi di ristrutturazione si è aggiunta a tante altre voci del bilancio pubblico che riguardano l’insieme delle spese sostenute per la vita e l’attività ufficiale dei componenti il circolo reale più famoso del mondo. I sudditi ogni anno vengono informati su quanto costa loro la famiglia reale. Su quali viaggi “di lavoro” i componenti hanno dovuto fare. Dove. Con chi. Con quali mezzi. Insomma, vengono tenuti al corrente di ogni cosa ed aspetto riguardi l’impegno pubblico di coloro che li rappresentano per ottemperare agli incarichi loro affidati dalla Regina con grande zelo.

I britannici sanno anche che tutto questo fa parte dell’insieme dell’immagine del Paese e del suo, e quindi anche del loro, ruolo nel mondo intero. Sono pienamente consapevoli di quello che tutto il circolo reale rappresenta in termini di richiamo turistico e di guadagni che, alla fine, fanno piacere a tutti.

Si è venuto così a sapere che il viaggio nel sud del Pacifico del Duca e della Duchessa Cambridge è costato ai contribuenti esattamente 370.590 sterline, incluso i costi di un viaggio di ricognizione da parte del personale reale.
carlo
Il Principe Carlo è costato 235.325 sterline per una visita ufficiale di otto giorni in Medio-Oriente. La sorella, la Principessa Anna, considerata come la più parsimoniosa tra tutti i componenti la famiglia, ha speso 42.176 sterline per un salto a Johannesburg, in Sud Africa.

Dal dettagliato elenco delle spese della famiglia di Elisabetta, veniamo a sapere che il mezzo più caro di trasporto per chilometro è il “treno reale”: un viaggio di due giorni da Ayr a Liverpool, Stoke-on-Trent, Northampton e Peterborough è costato 33.547 sterline ed un altro da Highgrove a Bishop Auckland, Alnmouth e Kings Lynn pari a 34.547 sterline. Se la Regina, molto a malincuore, ha dovuto rinunciare allo yacht reale, il famoso “Britannia”, forse il treno non verrà dismesso perché in alcune situazioni ambientali, che nel Regno Unito non sono sempre delle migliori, il convoglio reale su rotaia può costituire l’unico mezzo di spostamento sempre sicuro.
treno reale
Si sa anche tutto sul rendiconto delle spese dell’altro figlio della Regina, Andrea. Il Principe ha dovuto presenziare ai funerali del principe ereditario Nayef bin Abdul-Aziz dell’Arabia Saudita con una spesa per i contribuenti di 86.092 sterline. “Noblesse oblige”!

Veronica Gabbuti